Invito alla mostra “Di buona fama”

Immagine

Il primo allestimento nella sala di città del municipio, la locandina, l’esposizione in Mediateca

San Lazzaro (Bologna)

Già esposta dal 2 al 5 agosto nella sala di città del municipio di San Lazzaro (Bologna) la mostra “Di buona fama”, che ricorda alcune delle tante persone che fecero grande la città, è stata di nuovo allestita nella Mediateca sanlazzarese in via Caselle 22. Esposizione che è stata aperta alcuni giorni fa in occasione della presentazione del numero 12 della rivista “Quaderni del Savena” diretta da Mauro Maggiorani. E di una tavola rotonda per discutere sui problemi e, soprattutto, sul futuro delle pubblicazioni di ricerche storiche dei vari territori della provincia bolognese con interventi del sindaco Marco Macciantelli, dell’assessore alla cultura Roberta Ballotta, di Adelfo Cecchelli di “Gente di Gaggio” e Adriano Simoncini di “Savena Setta Sambro”.
La mostra, che resterà aperta fino al 19 gennaio 2013 negli orari della Mediateca, è stata curata dal Comitato per lo studio e la valorizzazione del territorio, su iniziativa dell’assessorato alla cultura e col sostegno di Prometeo, propone una prima carrellata di personaggi che, per varie ragioni, hanno lasciato una traccia a San Lazzaro o che hanno visto intrecciare la loro vita al territorio di questa comunità. L’allestimento in Mediateca è di Marianna Puscio e Francisco Giordano.
La coincidenza della seconda mostra è dovuta al fatto che l’ultimo numero dei “Quaderni” ha dedicato 30 pagine a questi personaggi – Flavio e Luigi Bertelli, Carlo Berti Pichat, Laura Rodriguez y Laso De’ Buoi (Laura Bevilacqua Ariosti). don Andrea Biavati, Filippo De Pisis (Luigi Filippo Tibertelli), Luigi Donini, Luigi Fantini, Dino Gavina, Carlo Jussi, Cesare Maltoni, Padre Marella (don Olinto Giuseppe Marella), Francesco Orsoni, Paolo Poggi e i primi sindaci del dopoguerra, e Giuseppe Ragni. L’esposizione è stata curata in vari modi, da Beatrice e Giovanni Bettazzi, Francisco Giordano, Maria Franca Lubinu, Mauro Maggiorani, Gabriele Nenzioni, Pier Luigi Perazzini, Ginevra Selli e Leonardo Tedeschi del Comitato per lo studio e la valorizzazione del territorio di San Lazzaro di Savena”. Altri personaggi storici, non meno significativi, saranno oggetto di altre esposizioni in occasione della fiera agostana. Alcuni personaggi hanno assunto una fama nazionale, per iniziative e opere, mentre altri sono sconosciuti al di fuori dei confini locali ma hanno avuto un ruolo determinante nella vita della città di San Lazzaro di Savena.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...