Con la “Sagra dei Sapori” l’Arci chiude la stagione delle sagre 2017

Sagra XX Sapori

San Lazzaro

Sabato 4 e domenica 5 novembre ultimi giorni per gustare i piatti di stagione proposti dal circolo Arci di San Lazzaro con la sua “Sagra dei Sapori” che chiude in bellezza l’annata 2017 delle sue sagre. Ampio il menù con una scelta tra sette primi, tredici i secondi con contorni vari di stagione, bevande e vini scelti. La sagra, iniziata lo scorso 28 ottobre, si svolge nella grande “Sala ’77” con apertura del ristorante alle 19 del sabato e anche alle 12 alla domenica con la possibilità di asporto e di prenotazione per gruppi al 051.6279931. Nella vicina Sala Paradiso ballo dalle 21 con orchestra: sabato 4 con Daniele Cordani e domenica 5 novembre con Stefano Linari. Non mancano quindi le occasioni per fare quattro salti, in compagnia e allegria, per digerire i saporiti piatti cucinati dagli chef volontari dell’Arci sanlazzarese. Il ricavato è destinato al sostegno dei vari gruppi sportivi che nel grande circolo sanlazzarese hanno sede o vi svolgono la loro attività: biliardo, bocce, ciclismo, podismo, calcio, scacchi, tarocchino, eccetera.

Giancarlo Fabbri

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Grandi navi, dipinti, convegni e grande storia al museo “Lazzarini”

A Mostra 01 Dipinti e Modelli Navali

Pianoro (Bologna)

Sabato 7 e 14 e domenica 8 e 15 ottobre, dalle 15 alle 18, nel Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini”, in via del Gualando 2 a Pianoro, sarà ancora possibile ammirare un’esposizione di modelli navali e di opere pittoriche sul tema. In mostra modelli in scala, lunghi circa un metro, realizzati a mano da Alfredo Lenzarini e Graziano Scaramagli, a raccontare la storia della navigazione, dalle galee a remi fino al transatlantico Titanic affondato nel viaggio inaugurale.

All’inaugurazione della mostra a titolo “Dalle vele al transatlantico – Un omaggio alla navigazione”, lo scorso 1 ottobre, il pittore Adriano Gramolini, curatore dell’esposizione, ha illustrato le caratteristiche dei modelli e delle navi riprodotte. Con Adriano Simoncini, direttore scientifico del museo, che ha rievocato eventi salienti della storia della marineria. Lo stesso Gramolini si rende infine disponibile a illustrare a scolaresche e gruppi i velieri e le vaporiere esposte per tramandarne la conoscenza ai più giovani. Per accordi e visite guidate è possibile contattarlo al numero: 335-8375564. Per altre informazioni relative al museo: 051.776927 (museo); 051.6529105 (municipio); info@museodiartiemestieri.it; www.museodiartiemestieri.it.

Si ricorda poi che nell’ambito della “Festa della Storia” alle 16 di sabato 21 ottobre si inaugurerà la mostra fotografica “15-18 Parole e immagini a un secolo dalla Grande Guerra”, a cura del fotogruppo L’Incontro di Collegno (Torino), con un intervento del curatore Giorgio Rosso. A seguire Ivan Orsini racconterà fatti della Grande Guerra, legati alla disfatta di Caporetto, e Adriano Simoncini quelli dei suoi riflessi sulla storia locale presentando il libro “I montanari alla Grande Guerra” edito dal gruppo di studi Savena Setta Sambro. La mostra sarà aperta fino al 4 novembre sempre dalle 15 alle 18 il sabato e la domenica. Per le scuole sono previste delle visite guidate, dal 24 al 26 ottobre, prenotando al 338-7738701.

Infine il programma di ottobre del museo si concluderà, alle 16.30 di sabato 28 ottobre, con la proiezione del documentario “Memorie in cammino”, storie della Resistenza e della lotta partigiana, e letture di brani interpretati da Sandra Sarti e Marco Colombari. All’evento saranno presenti testimoni di quegli anni, residenti nel territorio di Pianoro e la curatrice del progetto Gabriella Gotti del Museo “Alcide Cervi” di Reggio Emilia. L’ingresso agli eventi, e al museo, è libero.

Giancarlo Fabbri

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Juvenilia Club inizia il suo 28° anno di cultura, feste e gite in allegria

ZZ Adriana 02 Mauro

L’allegro e trascinante duo vocale e musicale Adriana e Mauro

San Lazzaro (Bologna)

Dopo le vacanze estive l’associazione culturale Juvenilia Club inizia il suo 28° anno di cultura, feste e gite in allegria. Infatti il prossimo 7 ottobre, alle 20,  sarà ancora il prestigioso Savoia Hotel Regency di Bologna, in via del Pilastro 2, ad accogliere gli ospiti, amici e soci di Juvenilia Club per la “Grande festa di apertura”. Una festa speciale, piacevole e divertente del club, presieduto dalla professoressa Paola Tabacchi Malaguti, che ha sede a San Lazzaro di Savena ma di respiro provinciale. Festa con cena e danze in abito scuro che avranno come colonna sonora le musiche senza tempo del duo Adriana e Mauro e non mancheranno allegri intermezzi di intrattenimento.

Sempre in ottobre al Savoia, ma il 20, in uno dei consueti incontri con buffet delle 20 ci sarà una conferenza di Angelo Rambaldi sul tema: “La saga dei Bentivoglio. Una signoria mancata. Una grande famiglia del Rinascimento Bolognese”. Gli incontri con buffet proseguiranno il 24 novembre con Marco Poli su: “Mi ricordo Bologna 1945-70” per un viaggio con immagini nella storia bolognese; il 15 dicembre con Fausto Carpani in: “Questa è la mia città”, un concerto con proiezione di immagini di luoghi più o meno noti della città petroniana. Chi è interessato alle iniziative di Juvenilia, molte quelle gratuite per i soci, può rivolgersi al 051.464293 o via e-mail a paola.tabacchi@libero.it. Il programma dell’anno sociale 2017-2018 è un volumetto di oltre trenta pagine, a conferma del gran numero di occasioni conviviali, festaiole, ludiche e culturali proposte dall’associazione sanlazzarese.

Con la professoressa Tabacchi a dire che «passato il 25° riaffermo che quanto fatto finora ha portato alla rivalutazione dell’età matura e al riconoscimento sociale e culturale dei soci suoi protagonisti. Il nostro impegno è infatti quello di dare alle persone la consapevolezza della loro stessa individualità, personalità, originalità. Juvenilia è impegnata per raggiungere tali obiettivi, senza fini di lucro, per un alto ideale culturale, sociale e umanitario assieme a tanti amici vecchi e nuovi». Infatti a guardare indietro c’è un ricco bilancio di centinaia di feste, incontri culturali, trasmissioni radiofoniche, premi letterari, laboratori teatrali, viaggi, gite turistiche, visite a musei e corsi di vario tipo.

Per rendere ancora più interessante l’appartenenza all’associazione è stata fatta anche la proposta di andare periodicamente alla scoperta, o riscoperta, di quei locali caratteristici di Bologna e dintorni, osterie e trattorie, che oltre al cibo offrono anche buona musica e a volte anche recitazione poetica, letture di libri, o cabaret e comicità. Quindi ancora occasioni intelligenti e interessanti di incontrarsi e di stare insieme. I laboratori artistici e creativi si svolgono in sede a San Lazzaro, in via Risorgimento 27, ma tante iniziative si tengono in luoghi prestigiosi: il Savoia già citato, il Circolo Ufficiali di “Palazzo Grassi” e tanti altri.

Giancarlo Fabbri

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Il museo “Lazzarini” come un porto di mare per 15 giorni

MUSEO  DI  ARTI  E MESTIERI

Pianoro (Bologna)

Dalle 16 di sabato 30 settembre alle 18 di domenica 15 ottobre nel Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini”, in via del Gualando 2 a Pianoro, sono in porto parecchie navi. Un naviglio molto vario, a rappresentare la storia della navigazione, con golette, fregate, galeoni, rimorchiatori d’alto mare e perfino il grande sfortunato transatlantico Titanic affondato nel suo viaggio inaugurale. Ovviamente si tratta di modelli in scala, copie fedeli lunghe circa un metro, realizzati a mano con cura e passione da Alfredo Lenzarini e Graziano Scaramagli.

All’inaugurazione della mostra a titolo “Dalle vele al transatlantico – Un omaggio alla navigazione”, alle 16 del 30 settembre, sarà presente il curatore Adriano Gramolini, artista appassionato di storia marinara, che illustrerà le caratteristiche dei modelli e delle navi riprodotte. Con lo stesso Gramolini che si rende disponibile a illustrare a scolaresche e gruppi i velieri e le vaporiere esposte per tramandarne la conoscenza ai più giovani. Per accordi e visite guidate è possibile contattarlo al numero: 335-8375564. La mostra è aperta il sabato e la domenica dalle 15 alle 18. Info: 051-776927 (museo); 051-6529105 (municipio); info@museodiartiemestieri.it; www.museodiartiemestieri.it.

A seguire nell’ambito della “Festa della Storia” alle 16 di sabato 21 ottobre si inaugura la mostra fotografica “15-18 Parole e immagini a un secolo dalla Grande Guerra” a cura del fotogruppo L’Incontro di Collegno (Torino). In apertura un intervento del curatore, Giorgio Rosso, seguito da una conferenza sul tema “Perché perdemmo cent’anni fa a Caporetto?” con Ivan Orsini e Adriano Simoncini. La mostra sarà aperta fino al 4 novembre sempre dalle 15 alle 18. Per le scuole visite guidate dal 24 al 26 ottobre prenotando al 338-7738701.

Alle 16.30 di sabato 28 ottobre, invece, ci sarà la proiezione del documentario “Memorie in cammino”, storie della Resistenza e della lotta partigiana, accompagnato da letture e brani interpretati da Sandra Sarti e Marco Colombari. All’evento saranno presenti testimoni di quegli anni, residenti nel territorio di Pianoro e la curatrice del progetto Gabriella Gotti del Museo “Alcide Cervi” di Reggio Emilia.
L’ingresso agli eventi, e al museo, è libero e gradito.

Giancarlo Fabbri

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Oggi all’Arci torna il “Festival del pesce di mare”

C Milina 03

San Lazzaro (Bologna)

Oggi venerdì 29 settembre nella “Sala ‘77” dell’Arci di San Lazzaro, in via Bellaria 7, riprenderà il via la storica sagra gastronomica “Festival del pesce di mare”, che proseguirà nei giorni 30 settembre e 1 ottobre, con ricavato a sostegno dei gruppi sportivi che qui hanno sede o attività.

Il menù prevede due antipasti, cinque primi, piatto unico con zuppa di pesce, sei secondi, contorni, bevande, vini e ruota della fortuna. Per chi non ama il pesce c’è un menù alternativo ed è possibile l’asporto per tutto il periodo di attività della cucina che a cena apre alle 19 e anche alle 12 alla domenica. Nella “Sala Paradiso” tombola per i soci Arci la domenica alle 15. Alle 21 ballo, con musica dal vivo, il 30 settembre con Roberto Gamberini e l’1 ottobre con Elis Beth.

Dal 28 ottobre al 5 novembre la stagione 2017 delle sagre si chiuderà con la “Sagra dei sapori”; nostrani e di stagione. Per alcuni sarà l’occasione per conoscere questo grande circolo Arci, uno dei più importanti d’Italia, fondato nel lontano 1977. Qui i circa 6mila soci da mattina a sera trovano accoglienza, grazie al bar e alla cucina, a prezzi calmierati, e tante attività sportive amatoriali che spaziano dalle bocce al biliardo, dalle carte agli scacchi, dal podismo al ciclismo.

Giancarlo Fabbri

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Pesce contro il cancro a sostegno del Ramazzini

B Nicoli 01 Busi

Paolo Nicoli col direttore dell’Istituto “Ramazzini” Pier Paolo Busi

San Lazzaro (Bologna)

Volete aiutare la cura e la ricerca contro il cancro stando a tavola in amicizia e in allegria? Già ora potete telefonare a Giusi (360-884207), ad Alfea (339-6735923) oppure a Leda (338-1154683) o ad Anna (339-4948252), per prenotare posti a tavola per la cena a base di pesce organizzata dai soci del gruppo di San Lazzaro della cooperativa sociale onlus “Istituto Ramazzini” in collaborazione col circolo Arci sanlazzarese. Cena, che si terrà alle 20 di venerdì 29 settembre nell’accogliente “Sala ‘77” dell’Arci, in via Bellaria 7 a San Lazzaro, con prenotazioni obbligatorie entro il 24 settembre.

La cena di beneficenza, con offerta minima di 27 euro per gli adulti, di 18 per i bambini e di 20 euro per l’asporto, propone un menù composto da antipasto di mare, spaghetti allo scoglio, coda di rospo, spiedini rosso e bianco, e fritto misto col contorno di patatine fritte, acqua, vino e sorbetto. Per chi non piace il pesce, ma vuole stare in compagnia c’è la possibilità di un menù alternativo da richiedere obbligatoriamente al momento della prenotazione. Roba da leccarsi i baffi, preparata dai provetti chef volontari dell’Arci, con l’imbarazzo della scelta e con ricavato che sarà destinato alle attività di ricerca e prevenzione dei tumori e delle malattie ambientali del “Ramazzini”.

Per i soci, ma anche per i non soci dell’Istituto Ramazzini la sezione sanlazzarese, presieduta da Paolo Nicoli, ha organizzato anche alcune interessanti gite con materiale informativo che sarà distribuito in occasione della cena. Per ogni informazione rivolgersi ai numeri citati o al negozio “Le Ramazzine” gestito dalle volontarie sanlazzaresi in via Casanova 14, dove è possibile trovare a prezzi d’occasione capi di abbigliamento, oggetti da arredamento, e articoli vari, nuovi o usati; anche i regali di Natale per sé, per i propri familiari e per gli amici.

Giancarlo Fabbri

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì al via, all’Arci, il “Festival del pesce di mare”

Pesce 07 Matitaccia

San Lazzaro (Bologna)

Venerdì 22 settembre nella grande “Sala ‘77”, all’Arci di San Lazzaro in via Bellaria 7, prenderà il via l’attesa sagra gastronomica “Festival del pesce di mare” che proseguirà nei giorni 23, 24, 29, 30 settembre, e 1 ottobre, con ricavato destinato al sostegno dei gruppi sportivi che qui hanno sede o attività. E questo è già il 29esimo anno che al finire dell’estate il circolo Arci dà il via alla sagra nata, a Viserba di Rimini nel 1988, dall’incontro di alcuni soci del circolo di San Lazzaro con pescatori, ristoratori e albergatori della riviera romagnola.

Il menù proposto dai volontari dell’Arci prevede due antipasti, cinque primi, piatto unico zuppa di pesce, sei secondi, contorni, bevande, vini e ruota della fortuna. Per chi non ama il pesce, ma vuol stare con gli amici, c’è la possibilità di un menù alternativo. E’ poi possibile anche l’asporto con la cucina che apre alle 19 alla sera e anche alle 12 la domenica. Nella “Sala Paradiso” tombola per i soci Arci la domenica alle 15. Alle 21 del sabato e della domenica ballo con musica dal vivo: il 23 con l’orchestra di Tiziano Ghinazzi, il 24 con Andrea e Lorena, il 30 settembre con Roberto Gamberini e l’1 ottobre con Elis Beth.

Dal 28 ottobre al 5 novembre la stagione 2017 delle sagre dell’Arci si chiuderà con la “Sagra dei sapori”; nostrani e di stagione. Per alcuni sarà l’occasione per conoscere questo grande circolo Arci, uno dei più importanti d’Italia, fondato nel lontano 1977 grazie all’iniziativa di alcuni cittadini, diventando poi un importante punto di riferimento e di socializzazione per i sanlazzaresi e non soltanto. Qui i circa 6.000 soci da mattina a sera trovano accoglienza, grazie al bar e alla cucina, a prezzi popolari, e tante attività sportive amatoriali che spaziano dalle bocce al biliardo, dalle carte agli scacchi, dal podismo al ciclismo.

Giancarlo Fabbri

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento