Umberta Conti cittadina onoraria di Ozzano

Immagine

Umberta Conti sul palco della manifestazione “Agosto con Noi” a sostegno dell’Istituto Ramazzini 

Ozzano (Bologna) 

La sala consiliare del municipio di Ozzano, in via Repubblica 10, alle 11 di sabato 18 gennaio ospiterà la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Umberta Conti, da parte del sindaco Loretta Masotti, per il suo impegno nel mondo del volontariato.
In particolare per il concreto sostegno alla cooperativa sociale onlus Istituto Ramazzini nelle vesti di direttore artistico della grande festa “Agosto con Noi”. Infatti da 27 anni a Ozzano organizza e presenta la parte musicale e spettacolare della festa “Agosto con Noi”, che richiama migliaia di persone, per il coinvolgimento e la presenza di ospiti di eccezione tra i quali, nell’ultima edizione, Gianni Morandi.
Nativa de L’Aquila, trasferitasi a Bologna con la famiglia, Umberta Conti ha sempre amato l’arte, la musica e lo spettacolo. Molti anni fa, al tempo del professor Cesare Maltoni, venne in contatto con l’Istituto Ramazzini e da quell’incontro, passando attraverso una grave malattia, cambiò radicalmente la natura delle sue attività e della sua vita.
Da allora ha iniziato a collaborare col Ramazzini organizzando eventi per la raccolta fondi a sostegno alla lotta contro il cancro e alla ricerca scientifica. Come dice la stessa Umberta «Collaboro con convinzione alle iniziative dell’Istituto Ramazzini con il cuore, mettendoci più impegno ogni anno che passa, proprio per le sue meritevoli attività fedeli al motto ramazziniano: “Prevenire è meglio che curare”».
La passione, e la professionalità acquisita, l’ha portata a organizzare e a realizzare, con la concreta collaborazione del marito Sergio Principe, spettacoli musicali in vari teatri di Bologna e provincia come il Festival della Fisarmonica, Canto per te e altri appuntamenti musicali e culturali, riscuotendo sempre un grande successo di pubblico.
Per fare un po’ di storia “Agosto con noi” era nato nel 1987 su idea di signore ozzanesi che, attorno a ferragosto, cucinarono crescentine e minestra di fagioli raccogliendo un milione 606 mila lire per l’Istituto. Visto il successo si pensò di ripeterlo negli anni successivi e, anno dopo anno, la festa è cresciuta. Dal 1995, grazie a Umberta Conti e Sergio Principe, la festa si è ampliata e arricchita della parte musicale e spettacolare con artisti molto noti che partecipano, gratuitamente, per sostenere questa bella iniziativa ormai tradizionale che richiama un numeroso pubblico di anche dai comuni contermini e da Bologna.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...