Con “Un’Idea” l’Appennino si diffonde fino a Bologna

Test xxx Un'Idea

Città metropolitana bolognese

Sempre scaricabile dal sito: hemingwayeditore.wordpress.com, è già stato distribuito gratuitamente in cartaceo, nei comuni a sud della via Emilia, compreso quello di Bologna il numero 75 del mensile “Un’Idea di Appennino”. Per quanto riguarda i comuni seguiti dal vostro cronista, che per i suoi pochi lettori riporta le notizie da tre comuni: Ozzano, Pianoro e San Lazzaro stavolta in prima pagina vi racconta la cronaca dell’ultima assemblea pubblica sul “Nodo di Rastignano” svoltosi nel Quartiere Savena di Bologna.

Poi su Pianoro scrive di Giovanna Cremonini “regina” del Gualando attesa tutti i giorni dagli animali dei due laghetti, dell’acquisto della fiorentina Targetti Sankey da parte della pianorese 3F Filippi, e della festa della Befana dell’imprenditore Guglielmo Martelli. Su Ozzano che l’impianto di compostaggio Herambiente resta (purtroppo) a Ponte Rizzoli, del concorso di idee per la scuola media “Panzacchi” e del calendario di Vet For Africa realizzato in Tanzania, nella biblioteca “Carlo Collodi”, sulle avventure di Pinocchio. E su San Lazzaro del successo della “Fiera distrettuale del Lavoro”, del calendario delle visite speleologiche alle grotte del Farneto e della Spipola. Infine le interviste a Federico Ponti direttore della Tebo, un’azienda di classe ambientale A++, e ad Alessandro Battilana neo assessore alle “nuove fragilità” che riguardano chi ha perso lavoro e reddito.

A seguire, a cura di altri colleghi cronache e notizie dai comuni Alto Reno Terme, Camugnano, Casalecchio, Castiglione dei Pepoli, Grizzana, Loiano, Marzabotto, Monghidoro, Monterenzio, Monte San Pietro, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro, Sasso Marconi, Valsamoggia, Vergato, Zola Predosa, oltre alle notizie dalla Regione e dalla Città metropolitana bolognese. Per contattare la redazione: 335-7777604; per la pubblicità: 339-4233609. Come ha ricorda l’editore e direttore Bruno Di Bernardo, in occasione del cambio di formato per la stampa in rotativa per una maggiore diffusione, se oggi le valli, i borghi e la natura dell’Appennino sono riconosciute come forze trainanti per l’economia e mete di un nuovo turismo, è anche merito della stampa locale. Allargando la diffusione anche chi vive a Bologna potrà avere notizie sui comuni della montagna e, soprattutto, delle tante eccellenze produttive e commerciali del suo territorio.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...