Erbari antichi e moderni in mostra al Museo di Arti e Mestieri

Erbari

Pianoro (Bologna)

Sabato 1 aprile, alle 16.30, nella sala eventi del Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini”, in via Gualando 2 a Pianoro, si inaugura una mostra di erbari antichi e moderni che resteranno esposti il sabato e la domenica, fino al 9 aprile, dalle 15 alle 18, con ingresso libero. Per informazioni: 051.6529105 (municipio); 051.776927 (museo); 333-6124867 (Lamberto Monti); info@parcomusealedellavaldizena.it; info@museodiartiemestieri.it; www.museodiartiemestieri.it.

Si tratta di una mostra, a titolo “Gli Erbari, una tradizione che continua”, che avrà come pezzi forti due antichi erbari; descrizioni e raffigurazioni di piante con ricette per un loro utilizzo in cucina e in medicina. Uno è del medico Pietro Andrea Mattioli (Siena 1501-Trento 1578) stampato a Venezia nel 1563. L’altro è invece di Castore Durante (Gualdo Tadino 1529-Viterbo 1590), che fu anche medico alla corte di papa Sisto V; libro che fu ripubblicato a Venezia con aggiornamenti nel 1602; la prima edizione fu infatti stampata a Roma nel 1585. Un medico che divenne famoso, e non solo in Italia, oltre che per l’”Herbario Novo” anche per il libro “Tesoro della sanità”.

All’inaugurazione interverranno il sindaco Gabriele Minghetti, l’assessore alla cultura Benedetta Rossi, la direttrice del museo Maurizia Lazzarini, il direttore scientifico del museo Adriano Simoncini e Simonetta Saliera presidente del consiglio regionale. A seguire ci sarà una conferenza di Giancarlo Marconi, presidente dell’associazione naturalistica Pangea di San Lazzaro sul tema: “Gli erbari illustrati in relazione alla farmacopea, all’alchimia e alla storia dell’iconografia botanica.

Domenica 2 aprile visita gratuita al giardino botanico Nova Arbora di Badolo con guida Donatella Mongardi. Ritrovo alle 10 in via Badolo 35; il luogo si trova a poca distanza dall’antico borgo. Dalle 16 alle 18, al museo, laboratorio tattile gratuito sul tema della natura e delle piante a cura del Museo Tattile “Tolomeo”, dell’istituto dei ciechi “Francesco Cavazza” di Bologna. Dalle 18, alle 19 ci sarà una conferenza del professor Fabrizio Lollini, docente di Storia dell’Arte Medievale all’Università di Bologna, sul “Taccuinum sanitatis”. Un manuale medioevale sulla salute, riccamente illustrato rivolto a un pubblico non colto, in diverse versioni latine derivate da un trattato medico arabo dell’XI secolo attribuito a Ibn Butland di Baghdad.

Sabato 8 aprile, alle 10, con partenza da Tazzola (Monte Formiche) escursione gratuita lungo il percorso ambientale Via Ratta con Lorenzo Olmi. Alle 17.30 al museo conferenza di Giancarlo Marconi su: “Gli erbari di essiccata e la nascita della botanica come scienza”. Domenica 9 aprile alle 10 gita nei boschi del Podere Sassolungo in via Ca’ di Lavacchio in Val di Zena. Alle 16 al museo laboratorio botanico seguito dalla presentazione del libro di Sandro e Maurizio Di Massimo, “Ritorno alle radici. Piante spontanee per l’alimentazione e la salute”, edito da Aboca, a cura del giornalista Alberto Pancrazi.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...