Le sorelle Hemingway sono piene di colore, e di notizie

Testate 09

Provincia bolognese

La prima fu “Un’Idea di Appennino” con area di interesse e diffusione sulla fascia alta dell’Appennino bolognese poi, addirittura anticipando la costituzione dell’omonima Unione, era nata “Valli Savena Idice” diffusa nei sei comuni del Distretto sanlazzarese con l’aggiunta di Castenaso che fino a qualche anno fa formava con Ozzano e San Lazzaro l’associazione comunale “Valle dell’Idice”. Dal successo delle sorelle maggiori è nata recentemente anche “Valli Reno Lavino e Samoggia” distribuita dai comuni del Reno al confine modenese. Parliamo di tre colorate riviste che escono con cadenza mensile in cartaceo o scaricabili dal sito: hemingwayeditore.wordpress.com.
Vi descrivo il contenuto dell’ultimo numero del mensile “Valli Savena Idice” che ha pubblicato i miei pezzi riguardanti i comuni di Pianoro, San Lazzaro, Castenaso e Ozzano. Sin dalla copertina ci si interessa anche a temi nazionali, regionali e metropolitani; expo, fico, ferrovie, risparmi, eccetera con testi del direttore editore Bruno Di Bernardo.
Riguardo a Monghidoro Giada Pagani scrive del parco della Martina e del Triton’s Park e della visita del ministro Gian Luca Galletti. Giada per Loiano si è poi interessata dell’Osservatorio astronomico e della manifestazione Coltivare Benessere” con la partecipazione di tante associazioni ambientaliste. Di Monterenzio anticipa gli appuntamenti per il 50° anniversario della scoperta del villaggio etrusco gallico di Monte Bibele e della recente musealizzazione del sito archeologico.
Scendendo verso il piano il vostro immodesto cronista vi accompagna a Pianoro con le notizie sul “Mezzo Nodo di Rastignano”, sulle visite ai vecchi mulini, sul nuovo consiglio del Centro sociale “1° Maggio” (Arcipelago). Poi a San Lazzaro sullo stop al consumo dei suoli, sulla mostra mercato Militaria e il Museo Memoriale della Libertà, sulla bonifica dall’amianto e sullo storico Ponte delle Sirene. A Castenaso, Comune a cavallo dell’Idice e della Salara, scrivo della futura piscina con la Rari Nantes, un’intervista col sindaco Stefano Sermenghi, un pezzo sul futuro parco della Bassa Benfenati e sulla storica Turolla. Infine su Ozzano scrivo della “scomparsa” Complanare Nord, della Sagra della Badessa e della Palazzona di Maggio dei Perdisa.
Dulcis in fundo, dopo le rubriche, la viaggiatrice Dinny ci porterà tutti ai millenari monumenti scavati nella roccia ad Abu Simbel (Egitto) e a Petra (Giordania). Leggere e far conoscere la rivista, e le sue sorelle, non costa nulla perché sono a distribuzione gratuita; ma, ovviamente, i tre mensili vivono reperendo risorse tra gli inserzionisti sostenitori. Perciò si propongono ai lettori come strumento informativo, ma anche per promuovere e far conoscere i prodotti e le attività delle aziende del territorio ai loro concittadini che sono anche … consumatori.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...