In distribuzione le tre sorelle di casa Hemingway

Testate ww

Provincia bolognese

Tra qualche giorno sono in distribuzione le copie in cartaceo dei numeri di novembre 2014 delle tre riviste sorelle di casa Hemingway Editore già disponibili sul web per chi ha la curiosità di consultarle. Per leggerle accedere al sito: http://hemingwayeditore.wordpress.com poi cliccare sui link relativi a ognuno dei tre mensili che sono come al solito coloratissimi e pieni di notizie dai territori di riferimento.
In ordine di nascita le tre riviste sono: “Un’Idea di Appennino”, primogenita nata nel 2011, rivolta ai 60 mila abitanti dei comuni montani di Camugnano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, Porretta, San Benedetto Val di Sambro e Vergato; “Valli Savena Idice”, la mezzana, che ha come riferimento territoriale il Distretto di San Lazzaro che comprende i comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano, Pianoro e San Lazzaro di Savena che ha 75 mila abitanti; “Valli Reno Lavino e Samoggia”, la neonata che aspira al successo delle sorelle per coprire il territorio del basso Reno e dei comuni Monte San Pietro, Valsamoggia (gli ex comuni di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno) e Zola Predosa che contano 100 mila abitanti.
I tre notiziari, editi dalla Hemingway Editore di Bruno Di Bernardo, sono stampati e distribuiti gratuitamente, in tutti i comuni elencati con lo stesso formato e veste grafica. Sommati tra loro vanno a coprire tutto il territorio a sud della via Emilia a esclusione del Comprensorio imolese. La rapida espansione, nonostante i tempi di crisi e partendo proprio dalla fascia più alta del nostro Appennino, dimostra la validità del progetto dell’editore e giornalista Di Bernardo, di offrire ai lettori una voce, realizzata da professionisti dell’informazione, indipendente finanziariamente e politicamente. Voce libera che vuole approfondire e pubblicare notizie su un vasto territorio, problematico come quello montano e collinare, ignorato dai quotidiani. Le tre riviste non ricevono contributi pubblici reperendo le uniche risorse necessarie a sostenersi grazie agli inserzionisti che lo utilizzano, come strumento informativo, per promuovere le loro attività e i loro prodotti.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...