Unione comunale col contorno del samba

A Samba 05 Ozzano Pd

Ozzano (Bologna)

Non sono ozzanese ma mi viene spontaneo lo scrivere che, a mio parere, la locale Festa dell’Unità è stata la più bella e interessante di sempre. Mi ero infatti recato alla festa per assistere al dibattito tra i sei sindaci dei comuni del Distretto sanlazzarese con temi l’Unione dei sei comuni e la Città metropolitana. Infatti esiste l’Unione Montana Valli Savena Idice che comprende solo quattro comuni del Distretto: Loiano, Monghidoro, Monterenzio e Pianoro. Ne sono fuori i comuni di Ozzano e San Lazzaro fino alla fine del 2012 uniti a quello di Castenaso nell’associazione Valle dell’Idice. Con il nuovo assetto territoriale, in vista della futura Città metropolitana, che vedrebbe utile l’unione a sei nella gestione dei servizi. Ma i comuni montani finora hanno espresso molti timori con l’allora sindaco di Loiano, Giovanni Maestrami, che vedeva un ampliamento dell’Unione a Ozzano e a San Lazzaro (cancellando poi il “Montana”) come il fumo negli occhi.
Nel dibattito serale, coordinato dalla giornalista Annalisa Paltrinieri, il sindaco di Loiano Patrizia Carpani, alla guida di una giunta di espressione civica non di centrosinistra, ha riferito di aver gradito l’invito del Pd ozzanese di partecipare all’incontro con gli altri suoi cinque colleghi del distretto sanlazzarese. «Non è una novità che da tempo lavoriamo assieme su più versanti, e anche bene – ha detto la Carpani –, pensando all’interesse dei nostri concittadini. E’ vero che quello che ci faceva paura, tra virgolette, era il possibile predominio del Comune di San Lazzaro che verrebbe stemperato con l’avvento della Città metropolitana. Vogliamo poi sentire l’opinione dei nostri concittadini ma sono sicura che troveremo la strada giusta».
Con i suoi colleghi, Alessandro “Ronny” Ferretti di Monghidoro, Luca Lelli di Ozzano, Gabriele Minghetti di Pianoro, Isabella Conti di San Lazzaro, e l’assessore Raffaele Tomba di Monterenzio a fare le veci del sindaco Pierdante Spadoni impegnato – a ribadire i vantaggi di un’unione allargata che vedrà l’ingresso di un Comune forte come San Lazzaro un’opportunità per avere servizi migliori e più efficienti. Nel concreto la festa ozzanese ha avuto un buon successo di pubblico con dibattiti interessanti come anche quello con l’onorevole Paolo Bolognesi che è anche presidente dell’associazione familiari delle vittime dell’attentato del 2 agosto alla stazione di Bologna.
La festa è stata anche all’insegna della bellezza femminile, della danza e della musica con una doppia esibizione delle ballerine del samba della scuola Sambeleza di Bologna della bella e brava Cinzia Carati che si è anche esibita in Brasile. E chi non ci crede … si guardi le foto.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...