Loretta Masotti presidente di “Civitas Claterna”

Daniele Vacchi e Loretta Masotti nell'area 11 degli scavi su Claterna a Maggio di Ozzano

Daniele Vacchi e Loretta Masotti nell’area 11 degli scavi su Claterna a Maggio di Ozzano

Ozzano (Bologna)

Smessa da poco la fascia tricolore di sindaco di Ozzano, ben portata per dieci anni, l’ex primo cittadino Loretta Masotti è stata nominata presidente dell’associazione culturale onlus “Civitas Claterna”. Nomina avvenuta in occasione della recente assemblea dei soci che ha nominato il nuovo consiglio direttivo, e il presidente, per il triennio 2014-2017. Loretta Masotti, che ha ricoperto per due mandati la carica di sindaco, è anche tra i fondatori dell’associazione oltre che profonda conoscitrice del sito archeologico, dell’antica città romana di Claterna, avendone seguito tutte le fasi dei recenti scavi e delle musealizzazioni. Il nuovo consiglio direttivo dell’onlus è composto da otto membri: oltre a Loretta Masotti, ne fanno parte Fabio Casoni, Marika Cavina, Moreno Fiorini, Mauro Librenti, Maurizio Liuti, Roberto Mazzacurati e Daniele Vacchi presidente uscente che ha svolto due mandati.
«Sono contenta di questo incarico – ha dichiarato la Masotti – e per questo ringrazio il direttivo di “Civitas”, il sindaco di Ozzano Luca Lelli, e il presidente uscente Daniele Vacchi. Quello di Civitas è un progetto nel quale ho creduto, subito, e nel quale mi sono impegnata molto, come sindaco, e nel quale mi impegnerò d’ora come presidente dell’associazione. Questa avventura, iniziata nel 2005 sotto la spinta propulsiva di Ima, e dell’allora suo presidente Marco Vacchi, è un progetto che vede lavorare insieme pubblico e privato. Con l’intento non speculativo di portare alla luce, studiare, e valorizzare, l’antica Claterna. Un grande progetto culturale di lungo respiro, avviato con il sostegno e la collaborazione della Soprintendenza archeologica, che richiede risorse umane e finanziarie. Grazie a volontariato, e agli sponsor, in questi anni tanto è stato fatto, tanto ancora rimane da fare. Nel marzo scorso circa duemila persone hanno visitato la zona degli scavi con il suo inserimento nelle visite guidate delle giornate Fai di Primavera, motivo di grande orgoglio per tutta la comunità locale, e un incentivo a proseguire questo ambizioso progetto – ha ribadito il neo presidente Loretta Masotti concludendo – con il coinvolgimento di associazioni culturali e di attività economiche del territorio».
Da parte sua il presidente uscente, Daniele Vacchi, ha dichiarato che «in questi anni molto proficui per la cultura del nostro territorio, l’archeologia è stata il perno sul quale hanno potuto svilupparsi forme di innovazione didattica intanto che Claterna diventava per i cittadini ozzanesi il luogo della loro identità più profonda, delle loro radici».

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...