Masotti: “La Bcc di Castenaso è una banca davvero differente”

Immagine

Ozzano (Bologna) 

Per il sindaco di Ozzano, Loretta Masotti, «la storica Banca di Credito Cooperativo di Castenaso è davvero differente». Il primo cittadino ozzanese ha infatti accolto con favore e ringraziamenti la decisione della Bcc di Castenaso, «senza che chiedessimo nulla, di devolvere 3.000 euro alle persone più bisognose del territorio ozzanese». Cifra che sarà suddivisa in 60 buoni da 50 euro ciascuno che infine saranno consegnati a famiglie bisognose individuate dal Comune di Ozzano su indicazione delle assistenti sociali. Buoni che saranno convertiti in euro presentandoli agli sportelli della filiale ozzanese della banca che si trova sugli Stradelli Guelfi nella frazione di Ponte Rizzoli.
Per il sindaco «si tratta di un gesto di grande solidarietà soprattutto in un periodo che vede molte famiglie in difficoltà. Nel 2013 sono stati ben 44 i nuclei familiari che sono stati aiutati dal Comune in vari modi: contributi all’affitto o per il pagamento di farmaci o utenze o buoni acquisto. Nei primi quattro mesi di quest’anno le famiglie che hanno richiesto un aiuto sono già 43, segno che la crisi non è finita».
Per la banca il presidente del comitato soci di Ozzano e San Lazzaro, Patrizio Trifoni, ha riferito che la Bcc di Castenaso, «nata a Villanova nel 1902 come Cassa Rurale e Artigiana, in quanto società cooperativa con fini mutualistici non distribuisce utili ma li devolve, sui territori dei comuni dove ha sede o filiali, a famiglie bisognose o a istituzioni culturali o benefiche pubbliche o private a rilevanti finalità sociali». Per fare un esempio qualche giorno fa la Bcc di Castenaso ha donato 5.000 euro al Museo della Preistoria “Luigi Donini” di San Lazzaro.
Lo stesso Trifoni ha precisato che «si è preferito, invece dei buoni acquisto, dare la possibilità di convertire subito i buoni in contanti per dare modo alle famiglie di decidere liberamente come spenderli». Ha poi auspicato che prosegua anche in futuro «la collaborazione con il Comune di Ozzano anche con destinazioni diverse dal sociale come quelle verso lo sport e la scuola». Già ora, come hanno poi confermato i soci presenti coordinati da Patrizia Mondini, la Bcc sponsorizza e sostiene alcune associazioni giovanili e sportive del territorio oltre a varie iniziative culturali promosse dalle istituzioni locali.
L’incontro è stato concluso dall’assistente sociale comunale, Monica De Gregorio, che si è detta disponibile ad attivarsi già da subito per individuare, tra gli assistiti dal Comune, una quindicina di famiglie che abbiano particolari e urgenti necessità di un aiuto economico

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...