“Amore a Pianoro”, sessant’anni dopo

Immagine

Da sinistra: Bolognini, Fabbri, Minghetti, Vitali, Colombazzi, Solmi e Brighenti

Pianoro (Bologna) 

Il caso, il fato, il destino, chiamatelo come vi pare, a volte gioca brutti scherzi; raramente delle belle sorprese come è capitato qualche giorno fa. Un caso che ha dato occasione a persone che amano Pianoro, e che scrivono di Pianoro, di trovarsi tutti insieme, per la prima volta. per ammirare un vecchio manifesto e un copia dell’edizione originale del romanzo “Amore a Pianoro” di Giorgio Ognibene (1920-1991).
Infatti qualche giorno fa dall’archivio di Robby, il pianorese Roberto Vitali autore di vari libri sulla storia di questo territorio e tra i fondatori del Gruppo di studi storici e dell’omonima rivista “Savena Setta Sambro”, salta fuori il manifesto che annunciava per le 21 del 25 luglio 1955, nell’allora Cinema Igea di Pianoro, la presentazione del libro di Ognibene, opera prima dello scrittore e docente bolognese, edito da Avanti nella collana “Il Gallo”, che quell’anno fu uno dei più letti, discussi, e finalista ai premi letterari “Viareggio” e “Prato”.
Preso dall’entusiasmo per questa riscoperta Robby ha attivato un tam-tam per darne notizia agli amici che sa appassionati di storia locale. Dando così occasione di ritrovarsi insieme, accanto alla biblioteca comunale “Mucini” di Pianoro, Roberto Vitali, Romano Colombazzi, Gianna Solmi, Claudio Bolognini, Paolo Brighenti, lo scrivente, e il sindaco Gabriele Minghetti; purtroppo assenti per impegni il decano Adriano Simoncini (storico e romanziere condirettore di “Savena Setta Sambro”) e Dino Benni. Con gli amici, e coniugi, Romano e Gianna che furono anche gli artefici di una nuova edizione di “Amore a Pianoro” pubblicata nel 1992 dalla Ponte Nuovo di Bologna.
Ovviamente è stata l’occasione di riparlare tra noi del libro che, tra l’altro, fu il primo che nel dopoguerra parlasse di Pianoro anche se romanzando episodi della lotta di Resistenza. “Musiano e Pianoro” di don Cesare Guidi fu dato alle stampe nel 1972 e “Storia di Pianoro”, di Giovanni Carpani, nel 1975 edito dal Comune di Pianoro. Tornando a Ognibene, bolognese, ha pubblicato nel 1983 il secondo romanzo “Bersaglio da radere” anch’esso dedicato all’antifascismo come altri libri rivolti al mondo della scuola come un singolare e antesignano album di raccolta di figurine a titolo “La grande epopea della resistenza italiana” e volumetti didattici di educazione civica.
Parlandone col sindaco Minghetti è nata l’idea di organizzare nel 2015 alcune iniziative per ricordare il romanzo “Amore a Pianoro” nel 60° anniversario della sua pubblicazione e, lo stesso Giorgio Ognibene. Un’occasione per chi ama Pianoro di ricordare altri tempi, e la passata gioventù, mettendoli a confronto con i giorni nostri.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...