A Paolo Niccoli l’ambito “Trofeo Nassetti” di scacchi

Immagine

Ozzano (Bologna)

Il vincitore del 15° “Trofeo Nassetti” di scacchi è il bolognese Paolo Niccoli, 45 anni, del circolo CSB di Bologna con elo 1900 (elo è il metodo usato per calcolare la forza di un giocatore), gioca da 15 anni e ha avuto per maestri i bolognesi Claudio Negrini e Michelangelo Scalcione. Ultimamente ha conseguito ottimi risultati nel torneo di Gabicce (Pesaro Urbino) e nel torneo Magistrale di Arco (Trento).
Riguardo ai piazzamenti secondo assoluto si è collocato Tommaso Fuochi di Imola, 20 anni (elo 1983), terzo assoluto Massimo Quattrini sempre di Imola, 42 anni (elo 1666); primo dei non classificati con punteggi elo Thomas Maniglio, primo degli under 14 Andrea Gallo di Castel San Pietro e primo del circolo “Scaccozzano” Luigi Nipoti. Il trofeo scacchistico è come sempre organizzato dall’associazione culturale ozzanese “Insieme per”, presieduto da Claudio Lenzi, con una buona partecipazione di giocatori di tutte le età e di tutti i livelli.
Come ci spiega il presidente Lenzi il vincitore di quest’anno aveva già vinto nel 2011 e, come i giocatori Gianni Nardelli (2007, 2008) e Massimo Quattrini (2012, 2013) può vantare due vittorie nel “Trofeo Nassetti” e tutti e tre sono impegnati a cercare di superare l’ozzanese Domenico Brogna per tre volte vincitore (2000, 2004, 2006). Nella foto che correda questo articolo si vedono, da sinistra: l’arbitro Alessio Badiali di Castel San Pietro, Paolo Niccoli, Massimo Quattrini, Tommaso Fuochi, Andrea Gallo e il presidente Lenzi.
Già insegnante di educazione tecnica e autore di testi scolastici Lenzi è sempre stato appassionato di scacchi e di lunghe camminate. Giunto alla pensione ha pubblicato libri sulle sue esperienze di camminatore (ben due volte pellegrino per il santuario di Santiago de Compostela) e anche “Insegnami a giocare a scacchi”. Una singolare richiesta fatta a Lenzi, qualche anno fa dallo spagnolo Antonio di Palos che “navigando” aveva trovato su Internet il sito http://www.amozzano.it di “Insieme per” e del gruppo scacchistico “Scaccozzano”.
Da questo era nata una corrispondenza e nuovi stimoli all’ozzanese a completare un testo iniziato da tempo. Un libro che unisce la passione letteraria a quella scacchistica, e l’amore per l’arte e per la storia di Ozzano. Il volume infatti, edito da Bacchilega, contiene oltre alle regole e a situazioni di gioco riproduzioni di bellissime incisioni opera dell’artista Enrico Fantini autore anche della copertina. Artista grafico, pittore e incisore, scomparso circa sei mesi fa che sarà infatti ricordato il prossimo 9 aprile con un convegno, proprio a Ozzano, dai sindaci di Castel San Pietro, Ozzano e San Lazzaro, e dai tanti amici che aveva.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...