“Associazioni e società sportive: quale futuro?”

Immagine

San Lazzaro (Bologna)

«Fate attenzione ad adempiere anche alle norme non obbligatorie, o ritenute tali, per non incorrere negli strali dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza. Il settore delle associazioni e delle società sportive, del cosiddetto terzo settore o dell’associazionismo onlus, si è notevolmente ampliato in molti ambiti assumendo connotazioni molto, forse troppo, simili alle attività commerciali». Parole del professor Guido Martinelli dell’Università di Ferrara, consulente del Coni, nella sua relazione svolta nel convegno a titolo “Associazioni e società sportive: quale futuro nel panorama normativo italiano” che si è tenuto il primo marzo nel Centro Europa Uno di San Lazzaro (Bologna).

Un incontro formativo aperto a tutti, dedicato alle leggi e alle norme che riguardano il mondo dello sport che ha visto la partecipazione del sindaco Marco Macciantelli, del presidente Cid-Aics Mauro Ottavi, del direttore di Prometeo Rosario Paladino e da Massimiliano Canè presidente della IV commissione consiliare. Convegno organizzato proprio dal Cid-Aics con patrocinio del Comune e di Prometeo. Incontro che ha visto la partecipazione di dirigenti di associazioni di promozione sociale, culturale e sportive dilettantistiche locali e non solo. «Questo convegno – ha riferito Ottavi – prosegue l’impegno del Centro di informazione e documentazione di San Lazzaro Cid-Aics, anche con il suo importante patrimonio librario e documentale sul mondo dello sport, a disposizione di tutti e inserito nel circuito delle biblioteche pubbliche, nella formazione normativa dei dirigenti».

«Nel panorama locale c’è ricchezza di associazioni sportive – ha detto Canè, avvocato di professione – ma la volontà non è più sufficiente. Ora serve anche, o soprattutto, la preparazione dei dirigenti anche dal punto di vista fiscale e normativo». «Volontariato e terzo settore – ha ribadito il sindaco – collaborano all’interesse generale producendo ricchezza dando servizi utili alla comunità. Se non ci fosse tale apporto il Comune dovrebbe mettere in bilancio, ogni anno, almeno un altro milione di euro in più. Quindi non posso che essere lieto dell’impegno che pone il Cid-Aics alla formazione delle persone». Infatti il Cid-Aics ha intenzione di avviare una serie di corsi sugli aspetti amministrativi, fiscali, contabili e organizzativi relativi alle varie associazioni e società sportive dilettantistiche Per informazioni più dettagliate: Cid-Aics, via Speranza 43, San Lazzaro di Savena (Bologna); telefono 051.461147; www.cid-aics.it; info@cid-aics.it.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...