Col Cid-Aics l’arte di Gius Bacci, sport e terzo settore

Immagine

Un’immagine della mostra “Arte e Motori” svoltasi lo scorso novembre nella Mediateca di San Lazzaro

San Lazzaro (Bologna)

La sala di città del municipio di San Lazzaro, in via Emilia 96, dal 7 al 17 febbraio ospiterà una mostra di opere pittoriche del noto artista bolognese Giuseppe (Gius) Bacci. L’esposizione, organizzata dal Cid-Aics di San Lazzaro nell’ambito della sua attività culturale, è nata dall’interesse sulle opere dell’artista nelle mostre “Lo sport dei motori nell’espressione artistica”, svoltesi in novembre nella Mediateca di San Lazzaro e in gennaio al Quartiere San Donato di Bologna,

Come ci ha spiegato Mauro Ottavi, presidente del Cid-Aics, «la lunga esperienza di Gius Bacci, nato a Bologna nel 1921, gli ha consentito di realizzare un patrimonio di opere tale da favorire una mostra con oltre quaranta opere suddivise nei suoi principali filoni espressivi. Da qui le quattro sezioni che costituiranno l’esposizione: lo sport; la grafica pubblicitaria; lo spettacolo con cinema, teatro e lirica; l’astrattismo».

Nell’ambito della mostra, patrocinata dal Comune e dall’Istituzione comunale Prometeo, alle 9 del 15 febbraio in sala di città ci sarà un incontro, preceduto dal saluto del sindaco Marco Macciantelli  e dalla presentazione di Mauro Ottavi, sul tema “Associazionismo e società sportive: quale futuro nel panorama normativo italiano”. Argomento, con relatore Guido Martinelli docente nell’Università di Ferrara, per portare associazioni e società sportive alla conoscenza dell’evoluzione normativa entrata in modo significativo nel mondo del terzo settore.

«Le realtà della promozione sociale – osserva infatti Ottavi – sempre di più crescono e si sviluppano in settori che consentono alla pubblica amministrazione di vedere tali realtà elemento portante e importante per dar risposte nel welfare state. Tale presenza: nello sport, nella cultura, nel volontariato, nei centri sociali, nella tutela ambientale, nella protezione civile e socio-assistenziale, ha bisogno di rafforzare la struttura operativa per meglio rispondere alle necessità organizzative. La conoscenza sugli aspetti fiscali, e sulle responsabilità nei confronti di soci, cittadini e fruitori dei servizi sono temi importanti – ribadisce Ottavi concludendo – che il professor Martinelli consulente del Coni, di enti pubblici, federazioni sportive ed enti di promozione sociale, potrà esporre per favorire le conoscenze normative dei partecipanti».

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...