Ha senso pagare il gas senza consumare gas?

Immagine

Bologna

Far staccare o non far staccare? Questo il dilemma di chi, purtroppo, ha un’utenza di fornitura gas città che da qualche tempo non usa; ma di cui potrebbe aver bisogno tra qualche mese.
Con, però, l’impressione di subire un’ingiustizia visto che mediamente ogni due mesi gli arrivano bollette da circa 23 euro senza consumare nemmeno un metro cubo di gas.
Leggendo l’estratto sintetico della bolletta, senza consumi, vengono fatturati euro 12,56 per servizi di vendita di gas, 6,32 euro per servizi di rete di gas (totale 18,88) più 4,15 euro di Iva per un totale di 23,03 euro da pagare senza infine ricevere materialmente nulla anche se li chiamano “servizi”. E facendo il conto per 6 bimestri si ottiene una spesa annuale di circa 138 euro.
Non poco in questo lungo periodo di crisi con il valore di stipendi e pensioni paurosamente diminuito mentre è cresciuto il costo della vita e il peso delle tasse palesi e occulte come quell’Iva al 22% da pagare sul nulla. Tanto che la dicitura “Totale fornitura di gas e imposte” andrebbe corretta in un più reale “Totale fornitura di imposte”.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...