A Natale l’Arci aggiunge cento posti… a tavola

Immagine

Da sinistra Stefano Brugnara, Maria Rosa Iaquario, Roberta Ballotta e Franco Fanizzi 

San Lazzaro (Bologna) 

In un noto musical di tanti anni fa si cantava “aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più… ” mentre l’Arci di San Lazzaro, nel giorno di Natale, ne aggiungerà un centinaio. Infatti i soci che lavorano nella cucina del circolo Arci, uno dei più grandi d’Italia con circa cinquemila soci, hanno avuto l’idea di preparare un pranzo di Natale affinché anziani assistiti dai servizi sociali del Comune di San Lazzaro «possano passare almeno il Natale in amicizia e solidarietà». Idea apprezzata anche dal presidente provinciale dell’Arci, Stefano Brugnara «soprattutto in questo periodo dove le risorse delle famiglie anziane diminuiscono avvicinandole alle soglie della povertà»,
Ne ha dato notizia il vicepresidente dell’Arci sanlazzarese, Franco Fanizzi, in un incontro con il sindaco Marco Macciantelli, l’assessore alla cultura e ai servizi sociali Roberta Ballotta, il presidente Brugnara e l’assistente sociale Maria Rosa Iaquario. Con il sindaco che ha apprezzato la notizia «di un’iniziativa che si aggiunge alle tante che l’Arci sostiene da alcuni anni pressoché quotidianamente».
In pratica il circolo Arci il 25 dicembre, giorno di Natale, dalle 12 alle 14.30 “sarebbe” chiuso a tutti, soci o non soci, per dare modo ai propri collaboratori di essere a pranzo assieme ai propri familiari. Con i soci volontari delle cucine, circa una ventina, che hanno deciso di mettersi in gioco anche in quelle ore per dare un pasto caldo, condito con tanta amicizia, alle persone anziane, e spesso sole, di San Lazzaro. Festa dal sapore familiare con rispetto della privacy delle persone ospiti.
Come ricordato da Fanizzi l’Arci sanlazzarese da anni propone e sostiene iniziative di solidarietà, rivolte a più versanti, con discrezione e senza dare loro eccessivo risalto. Si possono ricordare le iniziative a favore dei terremotati della nostra regione, il sostegno a quelle per il Ramazzini, a Bimbo Tu, all’Airc, al centro sociale “Malpensa” e ai capodanni del centro per handicap gravi “Nelda Zanichelli”.
L’assessore Ballotta ha poi ricordato «che l’Arci di San Lazzaro ogni giorno feriale mette gratuitamente a disposizione propri spazi affinché gli anziani possano socializzare godendo della guida di animatori in attività che mantengano vive in loro l’attenzione e la memoria. Con l’idea del pranzo di Natale che si aggiunge alle tante altre iniziative».

Giancarlo Fabbri   

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...