Anche un campione alla festa dell’Arci

Immagine

San Lazzaro (Bologna)

Nel nuovo edificio dell’Arci di San Lazzaro (Bologna), in occasione della festa sociale di soci e collaboratori, tanti applausi anche per il campione di ciclismo Lorenzo Fortunato. Ragazzo di 17 anni che è stato presentato ai presenti da Mario Panzacchi dirigente dell’Arci e del San Lazzaro Calcio. Giovane campione che è stato anche premiato dall’Arci dopo esserlo stato, a Verona, col trofeo Real Cycling Time come miglior ciclista italiano al primo anno nella categoria.
Anche perché questo ragazzo ha già fama di campione con doti di scalatore mentre un suo compaesano, Alberto Tomba, è stato grande come discesista sulla neve tra i paletti di slalom gigante e speciale.
Dopo le prime esperienze, nel vivaio della S.C. San Lazzaro, Lorenzo oggi corre come juniores per la Work Service Brenta di Padova e quest’anno si è classificato primo nella classifica regionale e quinto in quella nazionale con cinque vittorie (tra queste il Giro del Friuli), cinque secondi posti, tre terzi, un quarto e tre quinti posti.
Lorenzo Fortunato vanta già un ricco palmares col 2012 chiuso con 13 vittorie, due secondi posti, quattro terzi, sei quarti e tre quinti. Nel 2011 aveva ottenuto otto vittorie, due secondi posti, due terzi, due quarti e due quinti posti. Nel 2010, nella categoria esordienti 2, aveva ottenuto 11 vittorie, tre secondi posti, tre terzi, sei quarti e un quinto posto. Nel 2009, a 12 anni nella categoria esordienti 1, si era infatti già posto all’attenzione dei tecnici con sei vittorie, quattro secondi posti, cinque terzi, quattro quarti e due quinti posti. Tanto per elencare.
Quest’anno ha infine corso in azzurro in competizioni internazionali nella categoria juniores con buoni risultati: undicesimo ai Mondali, quinto agli europei, nono nel trofeo Karlsberg in Germania ma sempre primo degli italiani. Nella società veneta il ragazzo di Castel de’ Britti spera di crescere ancora col sogno del professionismo. Adesso ha però altre ardue sfide da vincere disputando il quarto anno di Meccanica nell’Istituto di istruzione superiore “Ettore Majorana” di San Lazzaro. Per ora c’è il traguardo del diploma di perito tecnico, poi si vedrà.
A lui gli auguri di diventare grande, nello sport, come lo fu Tomba che quest’anno ha ricevuto il premio “Città di San Lazzaro” e, dando tempo al tempo, può darsi che la riceva anche Fortunato. Perché no?

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...