Emil Banca vuole i suoi soci in salute

Immagine

Dall’alto, in senso orario, Simone Gamberini, Daniele Ravaglia, Angela Guaragna e Fiorella Belpoggi 

Bologna 

Evidentemente oltre a custodire, e gestire, i patrimoni liquidi dei soci l’Emil Banca ci tiene anche alla loro salute fisica sottoscrivendo un accordo di collaborazione con la cooperativa sociale onlus “Istituto Ramazzini” per la prevenzione oncologica. La firma dell’accordo lo scorso 21 novembre con il direttore generale di Emil Banca, Daniele Ravaglia, ha definito il Ramazzini «un’eccellenza, riconosciuta a livello internazionale, che renderà più qualificato il nostro “Progetto Salute”. Nel 2014 – ha aggiunto Ravaglia – nonostante la crisi, continueremo a investire sulla salute dove opera la banca e a coprire parte dei costi di Assist, copertura sanitaria integrativa studiata con Campa, che offriamo ai nostri soci a prezzi calmierati, e sosterremo integralmente le spese di almeno 550 visite di prevenzione, delle quali 300 verranno effettuate dall’Istituto Ramazzini e 250 dall’Ant».
Un’iniziativa che si aggiunge a quelle avviate nel 2003 con Samur (Studi avanzati malattie urologiche), proseguite nel 2008 con Ant (Associazione nazionale tumori) che ha inoltre ricevuto fino al 2012 un milione di euro di contributi da Emil Banca, poi nel 2012 con Lilt (Lega italiana lotta ai tumori) per un totale di migliaia di visite. E ora anche col Ramazzini, a partire dal 2014. Alla firma dell’accordo erano presenti, per l’Istituto Ramazzini, il presidente Simone Gamberini, il direttore del centro di ricerca Fiorella Belpoggi e Angela Guaragna direttore sanitario del poliambulatorio di via Libia a Bologna.
Come ha confermato il presidente del Ramazzini, Simone Gamberini, «La diagnosi precoce è fondamentale nella lotta contro il cancro. Nel nostro poliambulatorio di prevenzione oncologica di via Libia, a Bologna, sono sempre più le persone che prenotano una visita, perché la diagnosi precoce può evitare l’insorgenza dei tumori. Con questa consapevolezza è stata firmato un accordo con l’Emil Banca che intende offrire ai soci la possibilità di sottoporsi gratuitamente a controlli di sorveglianza oncologica. E con il “Progetto Scuole” – ha proseguito Gamberini – il Ramazzini prosegue la sua missione di diffondere la cultura della prevenzione, perché solo con quella è oggi realizzabile una strategia di lotta contro il cancro e tante altre malattie croniche correlate all’attuale degrado dell’ambiente di vita».

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...