Venerdì Maggiorani presenta “Unire l’Europa”

Immagine

San Lazzaro (Bologna) 

Venerdì 25 ottobre, alle 21, nel centro sociale e ricreativo “Annalena Tonelli”, in via Galletta 42 alla Mura San Carlo di San Lazzaro (Bologna), viene presentato un libro che profuma ancora d’inchiostro: “ Unire l’Europa. Storia, società e istituzioni della Unione europea dalle premesse a oggi” (Clueb, 2013). Ne è autore Mauro Maggiorani, docente di Storia contemporanea all’Università di Bologna, che sarà presente per discuterne assieme al giornalista Arturo Ciccarelli e con i presenti. L’iniziativa è stata promossa dal centro sociale e culturale “Tonelli” in collaborazione con la rivista locale “Pagine Aperte”.
Come riferisce Maggiorani nella presentazione editoriale del volume, «l’Europa è davanti a un bivio: tornare indietro o proseguire verso una integrazione politica di natura federale. In realtà, come sostenuto da Giorgio Napolitano, la sola strada possibile è quella di approfondire l’integrazione per “dare risposte nuove al problema della democrazia nella vita e nel futuro dell’Unione”. La doppia sfida europea – prosegue lo storico – sta quindi nell’assumere un ruolo di protagonista negli affari internazionali e nel trasmettere ai suoi cittadini una precisa identità: l’Europa delle molte diversità (di tradizioni, costumi e lingue) deve partire dai valori condivisi per fondare in concreto l’unità nella diversità. Da queste considerazioni nasce questo libro, che riprende in parte il precedente “La sfida dell’Unione” (2008, Clueb) e offre un resoconto della storia europea, oltre che delle principali questioni sociali, culturali, economiche e istituzionali al centro del dibattito».
Mauro Maggiorani, nato a Bologna nel 1963, nel periodo 1998-1999 ha curato l’istituzione dell’Archivio storico comunale “Carlo Berti Pichat” di San Lazzaro e fondato la rivista dell’archivio “Quaderni del Savena”. Titolare della cattedra “Jean Monnet” di Storia dell’Europa contemporanea dal 2002 è docente nella sede di Forlì dell’Università di Bologna. Dal 2006 al 2012 ha diretto l’Istituto storico provinciale della Resistenza di Bologna (Isrebo). Ha pubblicato ricerche, articoli e monografie sull’Unione europea, sulla sinistra italiana e sul territorio bolognese nel Novecento. Poche settimane fa ha presentato il suo primo romanzo a titolo “Ballata del tempo sottile”, edito da Gremese.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...