Nuovo logo per “I Soliti Ignoti”

Immagine

Castenaso (Bologna) 

“I Soliti Ignoti” hanno adottato un nuovo logo dalla grafica moderna e accattivante. Ovviamente non si tratta del film di Mario Monicelli, del 1958, con Vittorio Gassman, Renato Salvatori, Marcello Mastroianni, Totò, Memmo Carotenuto e Claudia Cardinale, ma di un collaudato gruppo musicale che quest’anno ha superato la soglia dei trent’anni di attività amatoriale e dilettantistica a livello quasi professionale.
Come abbiamo avuto modo di scrivere in genere i soliti ignoti sono quelli che riempiono le pagine dei quotidiani perché, in un modo o nell’altro, arraffano beni e soldi altrui senza farsi cogliere in flagrante. Quelli di cui parliamo, invece, i soldi degli altri li hanno, comunque, contati e maneggiati per molti decenni nelle loro vesti di bancari.
Possiamo quindi svelare le identità dei componenti del complesso “I soliti ignoti”, che festeggiano trent’anni di musica: Rosanna Campisi voce; Andrea Biagi tastiere; Gianni Parma batteria; Roberto Lucà basso; Roberto Venturi chitarra; Umberto Sabatini chitarra e voce. Un lungo sodalizio, iniziato nel 1982, fra colleghi allora trentenni della Carisbo con infiltrati dell’ex Rolo. Un gruppo che per anni ha suonato, divertendo e divertendosi, nel circolo dipendenti della stessa banca.
Unione resa possibile dalla grande passione per la musica e, anche, da un po’ di nostalgia per i “favolosi anni ‘60”, ai quali si ispira il loro repertorio. Poi dall’amicizia e dal valore della solidarietà mettendosi a disposizione per iniziative di beneficenza: feste parrocchiali, carnevali per disabili e anziani, case protette, sagre popolari, dietro a compensi generalmente in natura come un piatto di tagliatelle, di tortelloni burro e oro, o di polenta, oppure crescentine e affettato. Dilettanti sì, ma non allo sbaraglio, con tanto impegno per rendere gradevole l’ascolto con musica dal vivo, senza basi musicali né aiuti tecnologici.
Tutti hanno infatti un passato musicale anni ‘60 come Andrea Biagi ne “I Sagittari”, Rosanna Campisi con lunga esperienza in recital di canti popolari, Umberto Sabatini nei “The Bounty Killers” e Gianni Parma nei “Nino e i P 5”. Per alcuni la carriera lavorativa si è fermata, ma quella musicale continua, per tutti loro, con lo stesso spirito e la stessa passione per un hobby che non ha età. La sera del prossimo 30 agosto saranno sul palco della Sagra del Tortellone di Crespellano in via Madonna dei Prati; occasione, quindi, per ascoltarli e applaudirli

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...