Lungosavena, “villanoviani” delusi e preoccupati

Immagine

L’ultima costosa e complicata versione del progetto per il lotto 2/bis con tunnel sotto la linea ferroviaria e acquedotto e metanodotti da spostare 

Castenaso (Bologna) 

A Castenaso (Bologna) dopo l’annunciato annullamento del progetto relativo al lotto 2bis (bretella via San Vitale-via dell’Industria in zona Villanova) della viabilità Lungosavena (Tangenziale-Trasversale di Pianura) è probabile che salti anche la proposta del suo spostamento in zona Stellina con allacciamento San Vitale-via Bargello. Stando a recenti dichiarazioni del sindaco, Stefano Sermenghi, molto probabilmente i finanziamenti prima destinati al 2bis, o ciò che resta, saranno destinati alla realizzazione di un nuovo polo scolastico.
Con grande sconcerto e preoccupazione del comitato “Per Villanova” che ora, tramite il portavoce Dario Chiletti, lancia un appello alle varie istituzioni «con la speranza che si impegnino per risolvere il problema della Lungosavena. Strada attesa da decenni dai cittadini che non si rendono conto di come abbia potuto verificarsi una situazione di stallo la cui responsabilità non può imputarsi, in questo caso, alla crisi».
Infatti da molti anni il comitato cittadino sollecita la realizzazione della bretella, «breve tratto inferiore a un chilometro, che toglierebbe traffico da Villanova e il relativo inquinamento acustico e atmosferico. Ma nonostante le ripetute promesse pre-elettorali, e mentre ovunque si cerca di portare il traffico fuori dai centri abitati, a Villanova i nostri amministratori – ribadisce Chiletti – sono impegnati affinché tutto il traffico confluisca verso il Centronova incuranti dell’inquinamento e dell’impatto ambientale che subiscono i residenti di Villanova».
Per questo il comitato aveva proposto il ritorno alla prima versione del progetto del lotto 2bis utilizzando le vie del Lavoro e Verdi per poi superare la ferrovia suburbana con un ponte e innestarsi sulla San Vitale con una rotatoria, senza inutili ghirigori. Poi la decisione, ritenuta più economica, di spostare la bretella più a nord dirigendola a via Bargello; ma sembra che anche questa ipotesi venga abbandonata.
Nel frattempo si stanno completando il secondo lotto, che va da via dell’Industria a via Bargello, e la rotatoria su via Bargello dove dovrà congiungersi il quarto lotto fermo nel tratto da via Bargello a via Frullo per un oleodotto militare ancora da spostare. Ma per completare la Lungosavena, e togliere traffico a Villanova, è infine fondamentale la realizzazione del terzo lotto (dal Novotel a via dell’Industria) del tutto priva di finanziamenti con una previsione di spesa, del 2010, per superare via Mattei e la ferrovia che va da un minimo di 12, con viadotto, a un massimo di 41 milioni di euro se in galleria. Con molti residenti di Villanova che sono sempre più delusi e preoccupati.
Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...