Le scuole pianoresi vincitrici del concorso sui “Beni culturali”

Immagine

L’immagine della locandina della festa disegnata dagli alunni delle scuole pianoresi

Pianoro (Bologna)

Venerdì 7 giugno, dalle 18, il Museo di Arti e Mestieri “Pietro Lazzarini” di Pianoro (Bologna), in via del Gualando 2, ospita la festa di chiusura del progetto didattico “Medicina Popolare”. Sarà una festa perché il progetto, presentato dallo stesso museo insieme alla 4a A della “Sabbi” (elementare) e alla 2a B della “Neri” (media) e al gruppo Pianoro in Transizione è risultato vincitore della seconda edizione del concorso di idee per la valorizzazione dei beni culturali, a titolo: “Io amo i Beni Culturali”, promosso dall’IBC dell’Emilia-Romagna.
Il programma prevede, in apertura, la proiezione del video “Pratiche magiche nella tradizione popolare”, la visita alla mostra sulle piante officinali e la presentazione del progetto “Medicina popolare”. Alle 19 visita all’aiuola delle erbe aromatiche, poi al “Laboratorio del gusto” e infine musiche e balli della riscoperta tradizione popolare (bal spéch).
Grande la soddisfazione dei pianoresi dato che hanno partecipato al concorso 67 progetti, che hanno coinvolto circa 270 enti. Il progetto “Medicina popolare” si è svolto nell’anno scolastico 2012-2013 con la realizzazione di un’aiuola di piante officinali e aromatiche con il gruppo Pianoro in Transizione. Poi incontri a scuola con esperti, su alcuni aspetti della civiltà contadina, con particolare attenzione alla cura della persona e della salute, visite guidate al museo di Pianoro e all’Orto Botanico di Bologna, escursioni e laboratori del gusto.
Sulla base di quanto appreso i ragazzi delle scuole coinvolte hanno realizzato cartelloni informativi e materiale didattico multimediale. Tutti insieme, poi, si sono trovati nel museo pianorese cimentandosi nella realizzazione di un film per la rappresentazione dei più comuni “sendà” (riti contro il malocchio), vestendo i panni dei contadini che un tempo vivevano, e faticavano, nei territori collinari del primo Appennino bolognese. Lavori che per il museo di Pianoro sono una preziosa documentazione che dal prossimo anno scolastico sarà messa a disposizione e fruibile alle scuole in visita che ne faranno richiesta.
Per altre informazioni: 051.776927 (museo); 051.6529105 (Comune); info@museodiartiemestieri.it; http://www.museodiartiemestieri.it.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...