Con Ulpia Psyche ritorna “Scoprire Claterna”

Immagine

Ozzano Emilia (Bologna)

Domenica 10 marzo ritorna “Scoprire Claterna. Piccole e grandi storie di una città romana” con appuntamento alle 16 alla “Mostra-Museo della città romana di Claterna”, al secondo piano del Palazzo della Cultura di Ozzano Emilia (Bologna) in piazza Allende 18. L’ingresso alla mostra e le visite guidate sono gratuiti. Per informazioni: 338-2746059 (Sara Rossi). L’appuntamento stavolta ha come tema “Una stele claternate nella storia”, stele che farà conoscere Ulpia Psyche una donna, che probabilmente visse a Claterna, che oggi possiamo infatti conoscere grazie al rinvenimento della sua stele funeraria. Di Ulpia, la stele ci permette di conoscere la storia personale, regalandoci informazioni dirette oppure nascoste fra le parole che gli archeologi sono però oggi in grado di interpretare. Ma anche la stele ha la sua storia personale, che si intreccia con quella delle collezioni di antichità avviate nel bolognese a partire dal Settecento.
Le visite alla mostra-museo di Ozzano, che fu inaugurata nel dicembre 2006, come quelle precedenti è organizzata dall’associazione Civitas Claterna, e dall’Istituzione culturale comunale “Anna Frank”, con la Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia Romagna. Il ciclo di visite guidate tematiche proseguirà fino al mese di maggio 2013 con cadenza mensile, raccontando le storie di alcuni dei protagonisti, grandi e piccoli, che hanno reso vivace la vita privata e pubblica della città romana di Claterna. Come di consueto l’inizio di ogni storia verrà scoperto fra i reperti, che animano la mostra ozzanese, e diventerà un invito a entrare in modo nuovo dentro la storia del nostro territorio.
Gli appuntamenti successivi sono previsti il 14 aprile, alle 16, (“In viaggio da Roma a Claterna”), e l’11 maggio unico appuntamento serale, alle 21, con “Notte al Museo” (“Il banchetto: sapori e colori nelle serate romane”). Nel corso dell’estate, fino all’autunno, saranno poi riproposte, nei fine settimana, le visite guidate sull’area di scavo e alla “domus dei mosaici” nella frazione Maggio di Ozzano.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...