Per celia i burattini dicono sempre la verità

Immagine

Alcune immagini dell’iniziativa svoltasi nella Biblioteca comunale “Casa Bondi” di Castenaso

Castenaso (Bologna)

Si parla tanto di incentivare la promozione della cultura, della storia locale e delle nostre radici. Poi quando capita l’occasione di un evento che unisce tutti questi temi la partecipazione è spesso inferiore alle aspettative. E’ un peccato perché l’altra sera a Castenaso, in occasione del periodo carnevalesco, l’assessorato alla cultura aveva promosso un incontro sul tema “Il carnevale dalle origini ai giorni nostri”.
Un’occasione, presentata dall’assessore alla cultura Giorgio Tonelli, che molti hanno perso vista la partecipazione, tra i relatori, di Remo Melloni, docente alla Civica Scuola di Arte Drammatica “Paolo Grassi” del Piccolo Teatro di Milano, di Gian Paolo Borghi noto etnostorico e studioso di tradizioni popolari, e di Vittorio Zanella attore e burattinaio del Teatro dell’Es studioso di spettacolo popolare.
Negli interventi dei relatori, e nel dibattito con i presenti, sono emersi i profondi legami del teatro, in particolare della commedia dell’arte e dei burattini, con antiche divinità, danze e mascheramenti tribali, e riti collettivi scaramantici e propiziatori come appunto il Carnevale. Con i burattini che per secoli hanno svolto l’ingrato e difficile compito di dire la verità al pubblico cittadino e campagnolo, spesso del tutto analfabeta, irridendo i potenti di turno; dal clero alle teste coronate. Una discussione, svoltasi nella Biblioteca comunale “Casa Bondi”, che ha il merito di aver fatto emergere storie poco conosciute.
Nella stessa serata è stata inaugurata una mostra di burattini, pupi e marionette, sul tema del Carnevale e della commedia dell’arte scelti dalla collezione Zanella-Pasqualini presente nel “Museo dei Burattini” di Budrio. Mostra aperta al pubblico fino al 12 febbraio, negli orari della biblioteca, sempre a “Casa Bondi” in via XXI Ottobre 7/2 a Castenaso. Nella serata inaugurale Vittorio Zanella ha intrattenuto i presenti spiegando le differenze tecniche e culturali tra burattini, pupi e marionette; e descrivendo i vari personaggi e i loro caratteri.
E giovedì 7 febbraio, alle 17, il Teatro dell’Es (Vittorio Zanella e Rita Pasqualini) darà uno spettacolo di burattini, per bambini, nella sala del centro sociale L’Airone, in via Marconi 14, con ingresso a 4 euro.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...