Dalla Russia alla bocciofila Arci con amicizia

Immagine

San Lazzaro (Bologna)

La settimana scorsa sui campi del bocciodromo Arci di San Lazzaro (Bologna) oltre all’italiano e al bolognese si parlava anche il russo. Fino a domenica era infatti in Italia una rappresentanza di sei giocatori di bocce della polisportiva moscovita Start/Parsec per amichevoli e tornei internazionali. Un’occasione per conoscere i nostri impianti e di confrontarsi con i nostri puntisti e bocciatori.
Dopo San Marino, Imola e Bologna (Arci San Lazzaro e Arci Benassi) i russi sono andati a Milano, per una manifestazione internazionale, poi a Como a un torneo tra otto nazioni. I sei moscoviti, accompagnati dall’interprete Tatiana Khitrova erano Mikhail Popov presidente della bocciofila russa, Yuri Duplyakin, Andrei Andreev (che ha partecipato ai campionati del mondo in Brasile nel 2007 e nel 2012 in Argentina, e agli europei 2009 in Turchia), Maria Rodina, Svetlana Gataylo e Varvara Shiryeva con le ultime due che nel 2011 hanno preso parte agli europei di Kazan capitale del Tatarstan. La delegazione è stata accolta a San Lazzaro, dal presidente del comitato provinciale della Federazione italiana bocce (Fib-Coni) Dino Passini, dal presidente del circolo Arci San Lazzaro Carlo Pesci, dai presidenti delle bocciofile Franco Randi (San Lazzaro), Giuseppe Odorici (Benassi), Tonino Topi (Imola), e da esponenti bolognesi della federazione bocce.
Agli incontri amichevoli sul campo hanno partecipato, oltre a Pesci e Randi, e altri sanlazzaresi, anche la pianorese Ida (Rita) Colantuoni campionessa italiana serie D atleta portacolori del Life San Lazzaro. Non sono state stilate classifiche perché hanno vinto tutti posando poi per le foto ricordo prima di sedersi a tavola ad assaporare le specialità della cucina bolognese preparate dagli chef dell’Arci.
Come ci ha spiegato l’interprete Tatiana Khitrova, già maratoneta e ciclista, è dal 1991 che la grande polisportiva Start/Parsec partecipa con i suoi atleti alla tradizionale “Cento Chilometri del Passatore”, corsa a piedi da Firenze a Faenza, instaurando rapporti di amicizia con l’Italia. Polisportiva con molte discipline sportive: dall’atletica leggera al ping-pong, dal nuoto al calcio, dalla pallavolo alle bocce. Con quest’ultima disciplina avviata soltanto da poco più di un lustro con, quindi, la necessità di confrontarsi fuori dalla Russia per imparare.

Giancarlo Fabbri    

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...