Ha 14 scudetti ma il Pianoro è ancora senza sponsor

Immagine

Il logo del PCC, i restauratori al lavoro e la festa dell’ultimo (14°) scudetto tricolore

Pianoro (Bologna)

Nonostante la conquista di quattordici scudetti tricolori, cinque coppe Italia e un titolo di campione europeo il glorioso Pianoro Cricket Club, presieduto da Arcido (Arcy) Parisi (vero padre del cricket bolognese), rischia di morire. Per anni il club ha infatti portato sulle maglie, e a visibilità nazionale, il logo della Tecnessenze di Gianfranco Roncarati che però, col cambio della proprietà, ha cessato di sponsorizzare la società sportiva. Un Pianoro Cricket Club che, forse unico in Italia, in questi anni ha coltivato un consistente vivaio giovanile con formazioni femminili (seniores e under 13) e maschili (under 19, 17, 15 e 13).
Ma il pluricampione Pianoro Cricket Club, società dilettantistica dove tutti si rimboccano le maniche, non vuole morire. Lo hanno dimostrato il presidente, dirigenti, giocatori e genitori, che nei giorni scorsi hanno ristrutturato la baita del Club House a fianco dell’ovale di Rastignano. Infatti il club e il Comune di Pianoro non avevano fondi a sufficienza ma hanno trovato l’aiuto della Sayerlak, che ha messo a disposizione gli impregnanti e materiali, e dall’ufficio tecnico del Comune.
Approfittando del periodo di riposo da partite di campionato e tornei, e del bel tempo, in tanti hanno contribuito a fare le manutenzioni più urgenti. La curiosità è che tra i volonterosi restauratori c’era anche il sindaco di Pianoro, Gabriele Minghetti, nelle vesti di dirigente e di genitore. Con madri, mogli o sorelle impegnate a bordo campo nella “sussistenza” con la preparazione di carni alla brace che sono state molto apprezzate dagli improvvisati restauratori.
In questo periodo di ferma agonistica, sono stati aperti anche i giochi amministrativi come i rinnovi delle cariche della Fcri e del club per il quadriennio olimpico e la ricerca, a costo zero di giocatori di livello.
Il valore del Pianoro Cricket Club è stato tenuto in considerazione dalla Federazione Cricket Italiana che al posto dell’uscente Arcido Parisi ha inserito nel consiglio nazionale Valerio Zuppiroli (tecnico) e Hemantha Jayasena (giocatore). Uscente anche Davide Gubellini (delegato federale regionale) molto attivo nella promozione del cricket in regione. Ora serve solo uno sponsor che possa impegnare dai 20 ai 30 mila euro per sopravvivere con tutte le attività. Il pluricampione Pianoro Cricket Club non vuole morire; anzi… non deve morire.

Giancarlo Fabbri    

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...