Al Baraccano ultimi incontri alla (Ri)scoperta delle Americhe

Immagine

Giuseppe (Pino) Rivalta col suo libro sulla “(Ri)scoperta delle Americhe”

Bologna

A Bologna nelle sale del Baraccano, in via Santo Stefano 119, si avvia a conclusione il ciclo di mostre e conferenze gratuite sul viaggio che ha dato origine al volume “Dalla Terra del Fuoco all’Alaska in camper 4×4 – La (ri)scoperta delle Americhe” di Giuseppe Rivalta e Carla Ferraresi. La mostra a titolo “In viaggio lungo le Americhe”, che si concluderà domenica 18 novembre, è aperta nei giorni feriali dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19; il sabato e nei festivi dalle 16 alle 19.
L’iniziativa, avviata il 31 ottobre, ha ottenuto successo con i prossimi incontri che saranno dedicati alle scoperte archeologiche e al professor Ardito Desio (geologo, esploratore, alpinista, giornalista) che 1954 organizzò e diresse la spedizione italiana che raggiunse per la prima volta la cima del K2, la seconda montagna più alta del mondo.
Infatti sempre al Baraccano, alle 17 di venerdì 16 novembre, Maria Longhena, archeologa, americanista e nipote dell’esploratore africano, e omologo, Mario Longhena, che farà il punto sulle ricerche e sulle ultime scoperte riguardanti  i numerosi siti archeologici  americani.
Infine sabato 17 novembre, alla stessa ora, la figlia di Desio, Maria Emanuela, presenterà per la prima volta a Bologna, il dvd dedicato a questo grande geologo e italiano. Nell’ambito della manifestazione sarà disponibile il libro dedicato al viaggio “Terra del Fuoco-Alaska”, catalogo dell’esposizione che chiuderà domenica 18 novembre.
La mostra si dipana nel lungo e fantastico percorso nel continente più este-so del pianeta: dalla Patagonia alle immense fo-reste del Grande Nord dell’Alaska. Con una spedizione che ha percorso circa 70 mila chi-lometri con due camper fuoristrada, attraversando tutte le latitudini, climi e ambienti, restando per molto tempo a oltre 4.000 metri d’altitudine. Di rilievo scientifico anche i numerosi incontri con le comunità di origine italiana qui migrate in epoche ormai lontane.

Giancarlo Fabbri

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...