Ci siamo bevuti rii, torrenti e fiumi

Immagine

Immagine

Da che mondo è mondo è normale che d’estate la portata idrica dei corsi d’acqua della nostra regione diminuisca. Ma non è normale che torrenti e fiumi siano addirittura ridotti a secche pietraie con pesci bolliti nelle sempre più rare pozzanghere. Spesso i pesci sono morti per anossia, per l’alta concentrazione di liquami e pesticidi dovuta all’evaporazione dell’acqua, o per versamenti di sostanze tossiche. Anche per la tropicalizzazione del clima i nostri corsi d’acqua sono diventati come uadi, fiumi fossili, dei deserti africani o mediorientali.
Riguardo all’acqua potabile molti pozzi sui conoidi di pianura sono stati chiusi per evitare la subsidenza dei suoli; e i fiumi ce li siamo bevuti. Infatti dalle montagne non scende più acqua come una volta anche perché quasi tutte le sorgenti che alimentavano i rii sono state incanalate negli acquedotti. Con l’assurdo che d’estate, per aumento di utenza data da villeggianti e turisti, si riporta l’acqua a monte con autobotti, per riempire i depositi, spendendo migliaia di euro.
Da anni si gridano allarmi poi dimenticati alla prima pioggia per ritrovarci, l’estate successiva, con una situazione peggiorata e anche con l’agricoltura in ginocchio. Se poi scoppia un incendio boschivo nel nostro Appennino, che richieda lanci d’acqua dall’elicottero, nelle vicinanze c’è soltanto il lago di Castel dell’Alpi. O qualche laghetto per la pesca sportiva. Non resta, quindi, che chiedere l’intervento di un qualche sciamano per una danza della pioggia. Se poi piove, grazie all’impermeabilizzazione dei suoli, l’acqua se ne corre impetuosa verso il mare facendo disastri. In molte zone gli alvei dei torrenti sono come foreste con le radici degli alberi piantate (per modo di dire) nella sabbia e nella ghiaia. Ma sembra che nessuno veda e… provveda.

Giancarlo Fabbri    

Annunci

Informazioni su savenaidice

Giornalista freelance
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...